Xmas party!

26 Novembre 2012

[:it]

Questo sabato, primo Dicembre, in collaborazione con Ey Studio e Zerogloss Design Store, presenteremo il progetto Xmas Collection al pubblico, per avvicinarci al Natale in modo spensierato ma per nulla banale.

La collezione vera e propria sara` composta da due birre artigianali, tre vini naturali accompagnati da un apribottiglie ed un cavatappi stilosi, e per finire un piccolo set di dadi motivazionali; il tutto con un packaging dal design minimal, fresco, intuitivo, che ricorda il natale, la tradizione, la natura e l’artigianalita`.

Il tutto verra` presentato ed offerto in un luogo, il Zerogloss Design Store, dove il vecchio (un capannone/autorimessa degli anni Cinquanta) si unisce al nuovissimo degli spazi e dei colori, oltre che dei prodotti di design (per la casa e l’ufficio, ma non solo): si respira arte, voglia di cambiare, innovazione ed eccellenza.

A dar vitalita` e suoni ci saranno i Disc Jockey  Brit e JL con musica jazz, r&b, alternative, indie, pop e dub; a calmare i nostri stomaci stuzzichini e prodotti tipici della zona.

Noi come arke` proporremo ben 13 vini ed una birra, indicandovi tre possibili percorsi degustativi.

Le bollicine francesi e quelle italiane, il metodo champenoise e le rifermentazioni naturali:

Champagne Millesime 2005 – Bourgoise Diaz  //  Franciacorta Brut Pas Operé 2008 – Cà del Vent
You Are so Happy 2010 – C & N Chaussard  //  Terbianc 2011 – Cinque Campi

I bianchi del nord – est:

Sassaia 2011 – La Biancara di Angiolino Maule  //  Quinto Quarto Ribolla 2011 – Franco Terpin
Pietrobianco 2010 – Daniele Portinari  //  Tardive 2009 – Marco Sara

Il Sangiovese toscano e la Barbera piemontese:

Il Secondo 2011  –  Pacina  //  Asinoi 2011 – Carussin
Rosso di Montepulciano 2010 – Poderi Sanguineto  //  Barbera D’Asti 2010 – Cascina Tavijn

Saranno disponibili al bar del negozio anche gli altri prodotti di The Xmas Collection,

Japa – LuckyBrews Birra Artigianale  //  Prosecco Colfondo – Casa Belfi

 

 

L’angolo Xmas Collection nello store:

 

Il miglior apribottiglie per tappi a corona di sempre:

[:en]

[:]

Xmas collection

23 Novembre 2012

Questa la nuova veste per i regali di Natale che abbiamo deciso di proporre, in collaborazione con Ey Studio e la loro Xmas collection: un progetto grafico e culturale incentrato sul tema del Natale ed il fascino che su ognuno di noi evoca; di seguito la loro mirabile presentazione:

The Xmas Collection  è un progetto nato per celebrare il Natale con una selezione di prodotti tra il design e l’enogastronomia.

Ogni cosa parte da un esperienza personale:
il nostro amore per il Natale nasce dalla voglia di recuperare, anche con gli occhi di un adulto, il gusto e la capacità che avevamo da bambini di cogliere lo straordinario e coinvolgente contesto che l’inverno e il Natale proiettano su di noi.

Quello che cerchiamo di raccontare sono momenti fatti di piaceri spontanei e a volte non precisamente definibili ma che tutti, chi più chi meno, riconosciamo nel Natale, nelle luci, nel calore, nella convivialità, nella neve, nel legno, nel freddo, in un fuoco acceso, in una candela, nel sapore delle case a Natale, nel profumo di pino e nelle atmosfere che viviamo dentro e fuori delle nostre abitazioni in questo periodo.

Amare le tradizioni
ricercare l’inaspettato
credere nel presente
sperare nell’impossibile
e aspettarsi cose magiche

Questo è il manifesto del progetto, che abbiamo fortemente voluto per non smettere, o per tornare tutti, a credere nei sogni, nelle persone e nel territorio.

I prodotti e lo spazio scelto per la vendita della collezione è il Zerogloss Design Store (Strada del Pasubio 106/G 36100 Vicenza).

Il primo dicembre la data della presentazione della collezione, il The Xmas collection party,  occasione di festa dove, tra musica, cibo e design, proporremo tre differenti percorsi degustativi, che presenteremo tra pochi giorni.

Il packaging per i vostri regali sarà disponibile per tutte le bottiglie, ma in particolare presenteremo quattro differenti selezioni, studiate appositamente per le feste!

 

Strabilianti di Natura!

13 Novembre 2012

 

Nulla è aggiunto. Nulla è tolto.

Siamo arrivati a spremere al massimo tutti i concetti e le espressioni che in questi ultimi anni hanno circondato il mondo dei vini naturali: migliaia e migliaia di parole gettate, nella maggior parte dei casi, per criticare in maniera poco costruttiva, per ridicolizzare chi tra i primi provava nuove vie.

Un aggettivo, naturale, che potrebbe portare a discriminazioni per gli altri vini, dicono i detrattori, ma neppure Wikipedia si pone questo problema!; ormai oggi, per fortuna, parole e pratiche come biologico, ecosostenibile, riduzione dei solfiti, impatto zero sono sulla bocca di molte aziende, grandi e piccole, piu` o meno alla moda…

Le ultime discussioni, a livello legale e giornalistico, vorrebbero addirittura rendere illegale un aggettivo, un termine che ormai da anni e a livello internazionale contraddistingue un certo modo di lavorare; viene usato da ristoratori, somellier, giornalisti, appassionati, bevitori del week-end.

Uno dei migliori articoli sul tema l’ha scritto Massimiliano Montes, sul suo nuovo blog, gustodivino, dal titolo “Vini naturali e giornalisti comodi”.

“Naturale” , fa tanto discutere quanto è di per sé semplice e comprensibile a tutti: nessun ausilio della chimica, né in vigna (si parte dal bio) né in cantina. Uso della tecnologia e dei processi fisici fintanto che questi non risultano troppo invasivi (ad es. filtrazioni, osmosi inversa, centrifuga).

Qui, in inglese, un illuminante articolo dal blog di Alice Feiring che riprende quello che dice la legge riguardo a tutti i trattamenti e gli additivi che sono consentiti in vinificazione.

Tornare a lavorare meglio la vigna, per avere uve più buone e ricche (e quindi vini buoni, di carattere e senza difetti), migliorarsi per avere suoli più fertili ed infine fare attenzione a non rovinare il prodotto in cantina, aiutandoci con la nostra cultura con la scienza, non stancandoci mai di sperimentare.

Per avere vini che rappresentino al meglio il territorio da dove vengono non bisogna aggiungerci nulla né toglierci nulla, ma per capire come arrivare al meglio, passo passo, occorre rischiare e sperimentare, continuamente.

Noi l’abbiamo scritto su una borsa, uno shopper di cotone, in modo semplice e simpatico, senza troppe parole ma con un design fresco e diretto. Utile per la spesa, per le bottiglie o … per il cucciolo!

Acquista qui la nostra shopper!