Viticoltura biologica

L’uso di prodotti chimici in agricoltura biologica è strettamente controllato dalla legge. Nessuno dei prodotti tra quelli che sono disponibili al coltivatore convenzionale è permesso.
L’agricoltore biologico si concentra più sul tentativo di coltivare una vigna sana, in grado di sopportare i parassiti e alimentarsi naturalmente, che sul riparo da tutto ciò che potrebbe danneggiarla.
Ciò significa che punta allo sviluppo di un terreno sano e di un ecosistema equilibrato all’interno del vigneto. Significa anche un sacco di duro lavoro manuale.

La vita del terreno

Un suolo naturale è una cosa viva. Un suolo sano è di vitale importanza per il coltivatore biologico perché fornisce alla vite le sostanze nutritive di cui ha bisogno.
Il suolo viene mantenuto sano con le arature del terreno e applicando compost organico preparato con cura. Molti produttori di vino naturale fanno attenzione a calpestare il meno possibile il terreno con i trattori, limitandone l’uso. Alcuni di loro usano al posto del trattore i cavalli da tiro.
I coltivatori convenzionali spruzzano sostanze nutritive direttamente sulla vite, così la salute del suolo, per loro, è irrilevante.

Biodiversità

Un vigneto convenzionale è una monocoltura. Ha solo un raccolto, la vite, e il coltivatore fa quello che può uccidendo o rimuovendo ogni altro essere vivente.
Un buon viticoltore biologico cerca di incoraggiare un ambiente più naturale nella sua vigna, la vite convive con altre piante, così come insetti, uccelli e altri piccoli animali.

Mentre alcune di queste creature possono competere con o preda sulla vite, essi dovranno anche competere con e preda a vicenda. Questa situazione è intrinsecamente più stabile di una monocoltura.

Dove hai solo una sola coltura, può essere distrutto molto rapidamente da un singolo parassita o malattia. Con un ecosistema funzionante, è molto più difficile per un nuovo parassita di entrare e segnare una vittoria biologico completo.

Colture di copertura

Colture di copertura sono coltivazioni secondarie piantati tra i filari di viti.
Possono aiutare la vite in tre modi:

  • Incoraggiando i predatori naturali dei nemici della vite.
  • Agendo come esche per tutto ciò che prede sulla vite.
  • Fissando azoto dall’atmosfera.

Colture di copertura possono poi essere reinvestiti nella terra come un modo di arricchire il terreno.