Valli Unite

Cantina

Valli unite nasce negli anni ’70 quando 3 amici, decisero di mettere in atto un loro sogno: portare avanti un allevamento in montagna, un alpeggio.

Da li, il resto è storia, nasce la Valli Unite, che pian piano divenne non solo allevamento ma soprattutto lavoro delle terra, e divenne oltre che lavoro, un progetto di gestione della propria alimentazione e del proprio stile di vita.

Ora Valli Unite è 100 ettari di terra condotta in regime biologico dal 1981, dove vivono e collaborano un nucleo di 30 famiglie, e dove si possono trovare molteplici realtà che funzionano alla perfezione, e son testimoni perfetti di un’economia cooperante ed alternativa.

Agricoltura, allevamento e viticoltura sono i settori trainanti, affiancati poi dalla produzione di cereali da mangime e per l’alimentazione umana (grano, farro ed orzo) poi trasformati al bisogno in farine per il pane, e poi ancora apicoltura e miele, e allevamento dei suini da cui vengono prodotti ottimi salumi, e la carne proveniente da bovini di razza piemontese.

Un’azienda contadina multifunzionale e moderna, dove i saperi antichi si mischiano con le tecniche innovative.
Da anni l’economia ruota intorno alla cascina grazie allo spaccio, per la vendita diretta, dall’attività agrituristica costituita dal ristorante con cibi della tradizione e da tre mini appartamenti che permettono di vivere il clima cooperativo. Presente anche un agri-campeggio a completare l’ospitalità.

Concentrandosi sul mondo del vino e del 2007 che dovremmo parlare, quando una nuova figura inizia a mettere del proprio in cantina: Alessandro Poretti, un giovane con buone idee incentrate sul fare vino nel modo più naturale ed autentico possibile.

Da li in poi si cominciarono ad introdurre nuove attenzioni nella produzione: fermentazioni spontanee, pochissime filtrazioni e mano a mano a ridurre l’utilizzo della solforosa, per risultati che man mano negli anni ci hanno reso entusiasti e felici di cooperare con questa realtà.