Lamoresca

Cantina

Filippo inizia a vinifcare le sue uve con l’aiuto dell’amico Frank Cornellisen nel 2004, che lo convince a mantenere le viti di famiglia e a piantarne di nuove: produce un rosso dalle vecchie viti ad alberello di Nero d’Avola, integrate dai nuovi impianti di Frappato e Grenache; ed un bianco, da uve Roussane e Vermentino, anch’esse da lui volute e piantate.

La superfice dell’azienda è circa 11 ettari, di cui 4 di vigneti allevati ad alberello e a spalliera , 3,5 ettari di oliveto e il rimanente ad alberi da frutto e grano.

In campagna si lavora in maniera naturale: le piante infestanti vengono estirpate con la zappa e per azotare i terreni si utilizziamo le leguminose. Il mosto fermenta liberamente senza controllo delle temperature in tini aperti senza aggiunta di anidride solforosa e lieviti selezionati. Vengono praticate lunghe macerazioni sulle bucce, sia sul rosso che sul bianco.