Poderi Sanguineto

Cantina

Dora e Patrizia sono due potenze delle Natura, con un carattere magnetico e forte che ti rapisce appena le saluti; Sanguineto è Dora, lei e’ la mano della cantina e Patrizia la mente.

I poderi di Sanguineto I e II si trovano in Toscana, fra la Valdichiara e la Val d’Orcia, ad Acquaviva, e si estendono per 35 ettari, a 330 metri s.l.m. ma solo 5,5 ettari son vitati con varietà quali Prugnolo Gentile (biotipo del Sangiovese) Canaiolo nero, Mammolo e Colorino.

L’azienda venne fondata dal padre di Dora, Federico Forsoni, che principalmente allevava bestiame, mentre il vino veniva fatto per uso personale, ma poi negli anni la sfida e la possibilità date da un luogo fortunato come le terre del Montepulciano, danno il via alla creazione di vini imponenti e caratteriali e la carta jolly era riposta in Dora: ribelle in giovane età, si accorse che il vino poteva essere il suo futuro e il suo segno indelebile nel passato.

Pertanto toccò a lei, la piccola di famiglia, il compito di fare un grande vino: dalla coltivazione al trattamento dei terreni, rispettando la natura e i suoi ritmi, nessun trattamento insetticida o pesticida: “I miei pulcini li voglio sani! Non puoi pensare di essere forte se hai appena preso una dose di antibiotici” Dice lei. Anche in cantina massimo rispetto.

Il primo imbottigliamento nel 1997, e“La scuola l’ho fatta con mio padre“ ci racconta lei “e seppur per qualche anno ho fatto la ribelle, trascurando le vigne e cambiando diversi lavori, poi ho capito che dovevo tornare a casa e realizzare me stessa facendo vino”.