Daniele Portinari

Cantina

Daniele arriva dalla professione di pasticcere, ma la sua famiglia ha sempre avuto attività agricole nel comune di Alonte sui Colli Berici, tra cui cinque ettari di vigna piantata a Tai Bianco, Pinot Bianco, Cabernet Sauvignon e Merlot.

Da sempre aiuta il padre nel lavoro in vigna e nella vinificazione di qualche damigiana per il consumo casalingo; finchè nel 2006 decide di iniziare ad imbottigliare per la vendita il suo primo vino, il Nanni Rosso, dai due vitigni a bacca rossa.

Il nome viene da Giovanni, il primogenito di Daniele e della moglie Alessandra; il secondo figlio, Pietro, darà invece il nome al loro secondo vino, il Pietro bianco, uscito nel 2010, da uve Tai Bianco e Pinot Bianco; nello stesso anno esce la prima annata di Tai Rosso, vitigno autoctono della zona, piantato vicino alla cantina e agli altri vigneti.

Oramai la sua esperienza si è fatta via via sempre più cosciente, e i suoi vini esprimono grazia e salubrità, capaci di evolvere ed emozionare.