La Biancara

Angiolino Maule e la sua famiglia curano i loro terreni (18 ettari) sulle colline di Gambellara, tra le province di Vicenza e Verona, sugli ultimi pendii vulcanici dei Monti Lessini.

La ricerca per la qualità e per la naturalità contraddistinguono il lavoro in vigna e in cantina fin dal 1988, prima annata di imbottigliamento.
Questo ha significato un costante approccio non interventista in vigna fino ad arrivare alla pratica della biodinamica e a nuove vie: con la collaborazione di vari ricercatori, per nuovi approcci alla coltivazione che mirino ad eliminare anche rame e zolfo, oltre che a pesticidi ed erbicidi.

Questo per poter avere un’uva sana, ricca di nutrienti e di lieviti e che arrivi ad una buona maturazione, che permetta infine di mantenere la stessa filosofia anche nella vinificazione: una grande uva non ha bisogno nè di abbellimenti nè di correzioni.
Gran parte dei vini da qualche anno escono senza l’aggiunta di solfiti nè filtrazioni.

Altri vini della stessa cantina